BenessereLibri

Un tenero libro da leggere per l’arrivo del fratellino

L’arrivo di un fratellino o di una sorellina è sempre un momento delicato, un cambiamento stravolgente per tutta la famiglia e in particolar modo per i più piccoli; ecco perché è opportuno “prepararli” gradualmente all’arrivo del bebè… magari con un buon libro!

Io e Massimo abbiamo già vissuto una situazione simile: quando è nata Chiara ad aspettarla c’era Matilde, sorella maggiore, ma aveva già 9 anni, desiderava tanto una sorellina e per quanto il nostro legame fosse fortissimo io non ero la sua mamma.

Anche se oggi mi trovo a vivere una situazione completamente diversa (Chiara ha 3 anni e a malapena sa cos’è un neonato) sono convinta che l’esperienza vissuta e l’amore (unico vero motore di tutto) mi aiuteranno in questa nuova avventura.

Leggere ai bambini libri in cui il protagonista è un prossimo fratello maggiore  aiuta a stimolarli ad esprimere le proprie emozioni; ce ne sono diversi e oggi voglio parlarvi de “Il pancione della mamma” di Jo Witek e Christine Roussey (Gallucci).

libro il pancione della mammaLa piccola protagonista del libro racconta le sue emozioni alla sorellina che sta per nascere, proprio come fa Chiara, che quando si sveglia o torna dall’asilo chiacchiera con la sorella che sta nel pancione, la accarezza, le fa sentire la musica, le da la buonanotte…

Il libro, di nove pagine come i nove mesi della gravidanza, è tenero e geniale: a sinistra è raffigurata la pancia che mese dopo mese diventa sempre più grande e a destra la futura sorella maggiore, sorridente e furbetta (proprio come Chiara) che aspetta l’arrivo della sorellina. Sul pancione è ritagliata una finestrella, che, di volta in volta si apre e svela la bambina che cresce, nuota, si ciuccia il dito, si posiziona a testa in giù…

Questo libro, dolce e suggestivo, è stato uno spunto per poter poi affrontare tutte le domande che spontaneamente sono nate nella mente di Chiara durante la gravidanza, come queste:

  • Mamma cosa sta facendo Gaia nella tua pancia?
  • Mamma da dove uscirà Gaia?
  • Gaia cosa mangia nella tua pancia?
  • Gaia è già a testa in giù?
  • Il dottore ha detto che il tuo pancione sta bene?
  • Mamma è uscita la lineetta sul pancione?
  • Quando Gaia nasce dove dormirà?
  • Mamma quando Gaia nasce chiamiamo la baby sitter?

Chiara è entusiasta, emozionata, ma anche un po’ preoccupata ed io vorrei renderle questo cambiamento il più naturale e dolce possibile. Ma dare per scontato che l’arrivo di una sorellina sia la cosa più bella del mondo è sbagliato, bisogna mettersi nei panni del bambino, è un percorso graduale e non è così semplice fargli comprendere che se la famiglia raddoppia, l’amore non sarà diviso, piuttosto moltiplicato.

Ma in fondo cosa c’è di semplice nella gestione di una famiglia e nella crescita di un bambino?

Nell’attesa, possiamo coinvolgere i nostri bambini fin da subito in questo magico percorso, proprio come accade alla tenera protagonista del libro, che vive la gravidanza in maniera partecipata, gioiosa e curiosa.

Quando nascerà Gaia dovremo ritrovare un nuovo equilibrio sul quale sintonizzarci e cercare di far vivere a Chiara e Matilde la nascita della sorellina come una ricchezza per tutta la famiglia.

Sicuramente i momenti di gelosia non mancheranno ma sappiate che anche la gelosia può essere costruttiva, non  per forza sperimentarla è un male.

Secondo Donald Winnicot, pediatra e psicoanalista, “il bambino che ha avuto modo di sperimentare, affrontare e superare la gelosia nell’infanzia, saprà gestire meglio questo sentimento anche in età adulta”. Le persone molto gelose, infatti, secondo Winnicot hanno spesso avuto in infanzia la sfortuna di non aver potuto esprimere la propria gelosia; se avessero avuto questa possibilità si sarebbero liberate più facilmente, come accade alla maggior parte dei bambini.

Altri libri che vi consiglio di sfogliare e leggere con i vostri primogeniti su questo tema sono:

  • Alice e il fratellino nel pancione, di G. Cozza e M.F. Agnelli (Il leone verde)
  • Fratellino zucca vuota, di L. Panzieri (Lapis)
  • Alice sorella maggiore, di G. Cozza e M.F. Agnelli (Il leone verde)
  • Giacomino aspetta un fratellino, di V. Costetti e M. Rinaldini (Esserci Edizioni)
  • Lisa e il pancione della mamma, di  Liesbet Slegers  (Clavis)

E’ piuttosto normale che i genitori in attesa di un secondo figlio siano preoccupati per il primo, che non vorrebbero privare di tempo, attenzioni, affetto; in realtà basta cambiare prospettiva, basta pensare che un fratello in arrivo è il dono più grande che possiamo fare a nostro figlio!

Raccontatemi quali sono i dubbi, le preoccupazioni, le emozioni di noi che stiamo diventando genitori per la seconda volta… questo sarà l’argomento del prossimo articolo.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *