Mano per mano con l'ostetrica

Conosciamo il pavimento pelvico!

Esiste una parte del corpo, nelle donne e negli uomini, di fondamentale importanza: il pavimento pelvico. Proprio come ci indica la parola, si tratta di un vero e proprio “pavimento”, un sostegno per tutta la parte superiore del corpo di ognuno di noi, una struttura composta da muscoli e legamenti che, intrecciandosi, creano una base solida e sicura.

Ma in molti sanno a mala pena dove è localizzato, senza conoscerne realmente la funzione.

Il pavimento pelvico, in particolare per le donne, è un’ ancora di salvezza che consente a tutti gli organi pelvici, come l’utero e la vescica, di stare al loro posto e di non cedere ai grandi sforzi che facciamo nella vita di tutti i giorni.

Infatti, proprio perchè dimentichiamo l’esistenza di questi muscoli, eseguiamo esercizi e facciamo movimenti senza contare delle conseguenze che possano subire queste strutture portanti.

Avete mai provato a “chiudere” la vostra vagina volontariamente, o ad averne controllo durante un colpo di tosse o uno starnuto?

Il vostro istruttore in palestra vi ha mai ricordato di “stringere il perineo” tutte le volte che fate gli addominali e buttate fuori l’aria?

Oppure ancora, quando prendete la busta della spesa, vi ricordate di contrarre il perineo?

Questi elencati sono tutti movimenti ed azioni che aumentano la pressione sui muscoli che, a lungo andare, a forza di far fatica, tenderanno a cedere.

Molte donne fanno sport sin da piccole ed essere educate ad avere cura di questa parte del corpo, sarà per loro un vantaggio per tutta la vita. Spesso infatti, finchè gli ormoni ci assistono, non diamo la dovuta importanza a questi accorgimenti: infatti le conseguenze le incontriamo principalmente nel periodo della menopausa. Molte donne, infatti, raggiunta l’età menopausale, iniziano a denunciare perdite di urina, che prontamente la società ci consiglia di “risolvere” mettendo il più invisibile degli assorbenti. Solo che a lungo andare, quelle piccole perdite di urina, si trasformano in gravi forme di incontinenza, per non parlare dei prolassi, provocati proprio dalla lassità dei muscoli.

La più grande arma che abbiamo è l’informazione e, quindi, la prevenzione. Se impariamo a conoscere il nostro corpo ed a rispettarlo, anche con piccoli avvertimenti, possiamo avere ottimi risultati, e ringrazieremo noi stesse negli anni a venire.

Nei corsi preparto, personalmente, adoro far conoscere il pavimento pelvico, in quanto svolge una duplice funzione in gravidanza: deve essere tonico per sostenere l’utero gravido, che pesa molto più del normale e, alla fine della gravidanza, deve essere preparato per lasciare andare il nostro bambino. A volte capita che le donne, per la prima volta, inizino a relazionarsi con il proprio pavimento pelvico proprio negli incontri preparto.

Può essere difficile infatti le prime volte “sentire” il pavimento pelvico, prenderne consapevolezza ed imparare ad attivarlo e rilassarlo, ma la cosa speciale è che una volta conosciuto, diventerà il nostro migliore amico e sarà naturale ricordarci di lui ad ogni attività.

A questo punto, la cosa migliore da fare è parlarne con un’ostetrica esperta, informare tutte le donne, di qualsiasi età, che conoscete ed iniziare ad “allenare” il vostro pavimento pelvico!

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *